• Project Strength
  • Project Nutrition

Quando dove come fare stretching?

Tecniche per ottimizzare la Performance, il Recupero, la Mobilità articolare, Prevenire gli infortuni
iSiO
Messaggi: 183
Iscritto il: 23/11/2016, 16:08

Quando dove come fare stretching?

Messaggioda iSiO 14/01/2019, 11:45

Buongiorno a tutti, recentemente un professore universitario, durante il corso di Riatletizzazione, ci ha spiegato che non vi sono evidenze scientifiche in ambito di ricerca che raccomandino di fare stretching post warm up, inteso come attività aerobica leggera e stretching dinamico delle articolazioni che saranno interessate. Inoltre ci ha detto che alcuni raccomanderebbero di eseguire lo stretching a freddo.
Premettendo che la finalità dello stretching di base è quella di elasticizzare il muscolo aumentando ROM articolari, riducendo alcuni fattori di rischio ecc voi cosa ne pensate?
Avete per caso trovato in passato qualche review interessante e recente a riguardo? Io faccio fatica a trovarne :roll:
Studente di Scienze Motorie Preventive ed Adattate
Avatar utente
SeNsHi
Messaggi: 767
Iscritto il: 12/10/2016, 14:09

Re: Quando dove come fare stretching?

Messaggioda SeNsHi 14/01/2019, 21:29

personalmente vedo lo stretching un ottimo strumento per aumentare la mobilità articolare e migliorare la postura. Lo applicherei leggerissimo pre workout, per scaldare le catene cinetiche da utilizzare; leggero post workout, per alleviare tensioni provenienti dal sovraccarico dell'allenamento; più intenso il giorno successivo al workout, per facilitare il recupero portando sangue ai distretti muscolari affaticati, oltre che per curare sempre il rom articolare. E' dato di fatto che tutti i campioni di un buon livello siano molto mobili ed eseguano diverse sedute di stretching a settimana
iSiO
Messaggi: 183
Iscritto il: 23/11/2016, 16:08

Re: Quando dove come fare stretching?

Messaggioda iSiO 15/01/2019, 8:17

personalmente vedo lo stretching un ottimo strumento per aumentare la mobilità articolare e migliorare la postura. Lo applicherei leggerissimo pre workout, per scaldare le catene cinetiche da utilizzare; leggero post workout, per alleviare tensioni provenienti dal sovraccarico dell'allenamento; più intenso il giorno successivo al workout, per facilitare il recupero portando sangue ai distretti muscolari affaticati, oltre che per curare sempre il rom articolare. E' dato di fatto che tutti i campioni di un buon livello siano molto mobili ed eseguano diverse sedute di stretching a settimana
Sisi, effettivamente i campioni di ogni sport, dalle arti marziali al basket, eseguono sessioni di stretching (ed alle volte anche di respirazione e yoga) in sessioni separate (esempio, mattina stretching e tecnica, pomeriggio condizionamento e simulazione di gara).
Sta di fatto che si hanno poco le idee chiare su come e quando farlo, mi sembra di aver capito che però in generale si consiglia di eseguirlo in sessioni distaccate dalla sessione di allenamento classica, intesa come allenament forza, resistenza ecc.
Io personalmente sono dell'idea che nel preworkout sia funzionale eseguire, dopo un piccolo riscaldamento aerobico, degli esercizi di stretching dinamico ed eventualmente automassaggi con foamroller per aumentare la mobilità articolare nell'acuto.Come postworkout di base consiglio di eseguire stretching, come dici tu, leggero e rilassante, accompagnato da respirazioni controllate e non finalizzato ad un singolo settore muscolare (tipo yoga).
Studente di Scienze Motorie Preventive ed Adattate

Torna a “Warm-up, Mobility, Recovery”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite