• Project Strength
  • Project Nutrition

Forza massima, forza generale o forza specifica?

Forum destinato alla trattazione delle abilità condizionali. Include le attività di corsa e di preparazione fisica generale
DavideFast1999
Messaggi: 2
Iscritto il: 03/04/2019, 11:20

Forza massima, forza generale o forza specifica?

Messaggioda DavideFast1999 03/04/2019, 18:05

Buonasera ragazzi sono nuovo dei forum e mi sono voluto iscrivere per avere risposte a domande un po' particolari......
Pratico l'atletica leggera e in particolare i 200m e i 400m
Questo articolo tratto proprio dal sito Project Invictus mi ha fatto cambiare idea su ciò che fino a poco tempo fa sembrava oro colato (riporto due citazioni che penso siano le più importanti).

" Per cui, anche per un centista, nella maggior parte della competizione la forza espressa sarà eccentrico riflessa. Come visto la correlazione tra forza massima e forza riflessa è assai limitata. In oltre il gesto aciclico dello squat avrà ulteriore bassa correlazione col gesto ciclico della corsa.

Tratto da: https://www.projectinvictus.it/la-forza ... pressioni/ - Copyright © projectinvictus.it "

"Lo studio fin qui condotto indica l’impossibilità di considerare a priori un sistema “migliore” per sviluppare le componenti della forza, in riferimento ad alcuni specifici tipi di forza. Infatti è dimostrato come sia esercitazioni con sovraccarichi elevati che esercitazioni con carichi leggeri possano stimolare i diversi aspetti che concorrono all’espressione di forza.
Tratto da: https://www.projectinvictus.it/la-forza ... pressioni/ - Copyright © projectinvictus.it"

Aggiungo anche il fatto che i nostri migliori atleti affermano di non utilizzare carichi pesanti (Filippo Tortu non va sopra gli 80 kg, mentre Gianmarco Tamberi afferma di utilizzare per lo più isometria e il resto degli esercizi solo come prevenzione infortuni).

Veniamo al dunque.

Per il momento ho pensato che sarebbe stato meglio suddividere la programmazione ponendo forza massimale durante la stagione invernale, forza resistente a metà, per poi passare all' avvicinarsi della stagione competitiva alla forza veloce.
Dico tutto ciò perchè un atleta è ovvio ma lo ribadisco che debba avere una rapporto potenza/peso il più alto possibile. Inoltre allenare la forza con carichi pesanti per poi correre magari 1/2 giorni dopo in pista (magari con sprint) non è proprio il massimo in quanto i muscoli perdono elasticità e oltretutto sono stanchi.
Su un altro articolo che ora non ritrovo sempre della project invictus veniva riportato anzi che i carichi leggeri avevano altri vantaggi ma purtroppo per motivi vari non hanno trattato quella parte. Sarebbe magnifico fare forza semplicemente con carichi leggeri.

Scusate se sono stato lungo ma non sapevo veramente come spiegarmi (spero di esserci riuscito :) ).
Morale della favola.
Secondo voi, su quali esercizi è meglio puntare (per un atleta che corre veloce e su quali buttarsi invece per fare forza cercando un transfer alto) e su quale tipo di allenamento (forza massima, forza veloce,.....)?
Chiudo chiedendo altri due piccole cose. Cosa ne pensate del Velocity Based Training, sarebbe la scelta ideale per un atleta e seconda cosa se si volesse creare un programma di pliometria cosa ci si potrebbe abbinare, allenamenti tecnico e oserei dire esplosivi come il Clean & Jerk magari con peso basso proprio per essere esplosivi o meglio dedicarsi al core dato lo stress generato dalla pliometria?
Scusate l'ignoranza e per il poema e Grazie in anticipo.

Torna a “Sports & Conditioning”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite