• Project Strength
  • Project Nutrition

Apparire o Essere?

Chiacchiere in libertà
Valerio Schowick
Messaggi: 3
Iscritto il: 09/11/2016, 21:20

Apparire o Essere?

Messaggioda Valerio Schowick 18/11/2016, 7:17

Buongiorno.
Ho visto Personal Trainer lavorare tanto solo perché "fisicati".
Vi pongo questo quesito: secondo voi un personal trainer deve PER FORZA essere con un fisico top.
Se così non fosse perché scelgono sempre quelli con tartaruga e spalle larghe?
Un allenatore di calcio non deve per forza sapere giocare a calcio, un parrucchiere non deve per forza avere capelli curati etc etc.

Questo però non vale nel nostro mondo.
Che ne pensate?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Carnera
Messaggi: 314
Iscritto il: 12/10/2016, 14:24
Località: Gotham City

Re: Apparire o Essere?

Messaggioda Carnera 18/11/2016, 7:36

È una questione di mktg. Ovviamente in un ambiente fitness essere in forma aiuta a lavorare. La qualità del lavoro poi però va provata con i risultati.

In ogni caso, se sei grosso e tirato, attiri più clienti ;)

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
TEAM UNDERGROUND BODYBUILDING MILITIA
Samuele Di Nicola
Messaggi: 142
Iscritto il: 10/11/2016, 18:58

Re: Apparire o Essere?

Messaggioda Samuele Di Nicola 18/11/2016, 8:48

Come in ogni lavoro il cliente ci capisce poco, per cui non è in grado di discriminare in base alle capacità reali di chi offre un servizio. Per questo motivo mostrarsi "bene" aiuta, anche se non è correlato in alcun modo.

Molte volte mi han chiesto perché non sono grosso o forte come altri, e alla fine mi tocca sempre dimostrare le mie conoscenze in altri modo. Certo, essere grossi e andare di "bro-science" vende bene in certi ambienti, ma in altri non hai speranze.
Laurea in Scienze Motorie, Sport e Salute (Milano)
Laurea in Scienze e Tecniche dell'Attività Sportiva (Bologna)

Allenatore di 2° Livello FIR
Preparatore fisico FIR
Preparatore fisico IRFU (Irish Rugby Football Union)
Allenatore livello base FIPL
Pilonwolf
Messaggi: 30
Iscritto il: 08/11/2016, 15:02

Re: Apparire o Essere?

Messaggioda Pilonwolf 17/12/2016, 20:25

Da me in palestra vedo lavorare parecchio entrambe le tipologie di persone, poi la reale preparazione non la posso valutare. Quello che noto è l'identificare il target. Gli sportivi od ex sportivi tendono a scegliere il pt fisicato, gli altri si affidano anche al pt non troppo grosso.
iSiO
Messaggi: 183
Iscritto il: 23/11/2016, 16:08

Re: Apparire o Essere?

Messaggioda iSiO 18/12/2016, 11:51

Ciao :) ,
Spesso anche io mi pongo quesiti del genere...
Sono semplicemente uno studente ma comunque qualcosa l'ho già potuto notare, ed ovviamente la mia è una visione personale delle cose.
Il mondo del fitness e dell'allenamento è da sempre accostato al mondo dello sport e lo sport al mondo degli hobby e del tempo libero. Dunque, da molte persone, fitness e training vengono ancora visti solo come attività ricreative e gli aspetti medico-scientifici da molti vengono ignorati. Molti credono ancora che studiando Scienze Motorie si diventi insegnante di ginnastica, e basta.
Tuttavia i più appassionati che si approcciano con raziocinio al fitness (wellness, salutismo... chiamale come vuoi) sanno che invece dietro c'è molta scienza, molta teoria, molto da dire.
Movimento, prevenzione, salute, ricomposizione corporea e metabolismi, biomeccanica sono argomenti che da tutti i punti di vista possono essere largamente trattati.
Ok, forse prescrivere esercizio fisico e diete non è come progettare un'astronave o come programmare un pc di ultima generazione; tuttavia quando parliamo di essere umano possiamo dire tante ma tante cose, biomediche, psicologiche o filosofiche che siano.

Ma il mondo del fitness si divide ancora nella fazione dei "muscoli, proteine, culi ben formati e addome scolpito" e in gente che invece cerca di essere più tecnica e razionale, utilizzando dunque metodo scientifico. Spero che le belle cose come il Project Invictus possano (e già lo stan facendo) dare una spinta a questo mondo che sotto alcuni aspetti sembra ancora ignorato e declassato dalla gente che lo reputa secondario a molte altre cose. Alimentazione e attività fisica sono mezzi stra efficaci per tantissimi fini e sono fatti da scienza e cultura, non (solo) da apparenza ed esperienza.
Perché diciamocelo, l'apparenza conta. Quando guardi un quadro, per prima cosa, lo guardi; dopo ragioni un po' sul perché sia stato fatto con quella tecnica particolare ecc.
Dunque un pt fisicato dà l'idea di buona salute, ma un cliente serio e leggermente informato e consapevole saprà che non conta l'immagine in questo caso, ma soprattutto la mente.
Non credo che tutti i cardiologi corrano spesso e non fumino, che tutti i filosofi siano persone illuminate, che tutti i nutrizionisti siano in normo peso: tuttavia se sappiamo che hanno un buon curriculum e una buona esperienza, crediamo a loro lo stesso.
Credo che lo stesso debba valere anche per un tecnico del movimento e dell'allenamento, anche perché chiunque potrebbe avere patologie varie e non credo che se un individuo non possa fare pesi e attività stressanti per la schiena allora non possa essere anche personal.

Scusa per il testo lunghissimo ahah però spero di essere stato chiaro con la mia visione che ripeto, è soggettiva :)
Studente di Scienze Motorie Preventive ed Adattate
Dens
Messaggi: 75
Iscritto il: 12/11/2016, 9:39

Re: Apparire o Essere?

Messaggioda Dens 03/03/2017, 23:12

Un buon allenatore è quello che riesce ad allenare atleti differenti non quello che riesce ad allenare bene se stesso; se dovessi fare un esempio di buon allenatore direi Luciano Gigliotti che è colui che ha portato alla medaglia olimpica Gelindo Bordin e Stefano Baldini. L'unica cosa che accomuna Bordin e Baldini è la medaglia olimpica perchè sono agli antipodi come maratoneti, uno è un grande faticatore che deve uccidere gli avversari per sfinimento, l'altro un cavallo veloce che li deve annientare con il talento entrambi sono stati allenati dalla stessa persona che li ha allenati in modi diametralmente opposti; i lunghi di Gelindo superavano i 50 km i lunghi di Stefano arrivavano raramente a 30. Ecco un buon allenatore è sicuramente Luciano Gigliotti che li ha saputi far esprimere al meglio, per un preparatore IO non conta nulla l'unica cosa che conta è TU.

Torna a “RELAX”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti