• Project Strength
  • Project Nutrition

scoliosi, rialzo e pesistica

Icardi95
Messaggi: 5
Iscritto il: 17/06/2017, 14:08

scoliosi, rialzo e pesistica

Messaggioda Icardi95 17/06/2017, 14:19

richiedo il vostro consiglio su un dubbio che ormai da parecchi mesi mi attanaglia e non riesco a trovarne soluzione. Spero che qualcuno qui possa darmi una mano perchè sono disperato e ormai con questi problemi non riesco più a vivere una vita tranquilla e serena. Vi racconto brevemente la mia storia: all'età di 12 anni circa mi è stata diagnosticata la scoliosi, della sua gravità non ricordo granchè, credo comunque fosse lieve. da quel momento in poi ho passato tante visite da ortopedici e fisiatri. in particolare un ortopedico mi ha fatto indossare due tipi di busto per un anno circa e in più un rialzo sotto al piede sinistro, dapprima di 0,5 cm poi 1 cm perchè vide che con esso la colonna vertebrale diventava perfettamente dritta. Successivamente ho eseguito altre visite e mi fu assolutamente sconsigliato l'utilizzo del busto perchè nel mio caso non ce n'era assolutamente bisogno ma mi dissero di tenere il rialzo.(alcuni pensavano fosse un atteggiamento scoliotico).infatti ho tenuto il rialzo per diversi anni dopo fino alla fine del liceo. All'età di 19 anni ho subito due interventi per correggere i piedi piatti e tolto il rialzo, perchè dopo ulteriori visite mi dissero che il rialzo non serviva a nulla e che ha contribuito a peggiorare la mia schiena. Ora ho 22 anni e la mia schiena sembra dritta( almeno esteticamente). e gli ultimi dottori (un osteopata di preciso e un posturologo) che mi hanno visitato hanno detto che la scoliosi c'è ma non è misurabile e che se mi piego in avanti non appare nessun gibbo, ma solo una quasi visibile rotazione nella zona lombare ma che comunque non potrà tornare dritta la colonna. Mi hanno sconsigliato inoltre di fare attività con i pesi, in particolare lo squat perchè peggiorerebbe la situazione. il problema è che mi sento storto continuamente e ho dolori quando sono in piedi. (pratico pilates 2 volte alla settimana e allenamento funzionale 3 volte alla settimana). La mia convinzione è che il mio problema prima era solo un atteggiamento scoliotico ma che con l'uso del rialzo, la schiena è peggiorata instaurando una inclinazione e rotazione del bacino permanente e una scoliosi peggiore che con il tempo si è strutturata. Secondo voi dovrei fare dei raggi o altre analisi ? La scoliosi anche se lieve si può correggere a questa età?
HO un altro particolare da far notare: da bambino ho portato l'apparecchio e prima il dentista ha favorito "l'allargamento del palato". Al momento ho un click mandibolare da due anni ormai, porto regolarmente il bite. Ci può essere correlazione con la scoliosi? il mio dentista e anche il mio osteopata mi dicono che è semplicemente il condlio che si è infiammato. quindi può essere una mia impressione che i cambiamenti della postura generino tutti questi problemi? Adesso ho iniziato un programma di calisthenics ma vorrei fare anche pesistica. Devo abbandonare gli stacchi e lo squat? Può un rialzo sotto il tallone sx avermi rovinato il fisico per sempre? scusate se sono stato prolisso ma l'allenamento è la mia passione e non voglio abbandonarlo
Avatar utente
Claudio Zanella
Messaggi: 507
Iscritto il: 05/10/2016, 9:42

Re: scoliosi, rialzo e pesistica

Messaggioda Claudio Zanella 27/06/2017, 20:30

ciao, dal tuo messaggio traspare un atteggiamento fondamentalmente ansioso.
rispondo brevemente per punti:
- non esiste evidenza scientifica che il rialzo sotto i piedi modifichi l'evoluzione della scoliosi idiopatica giovanile
nel senso che non è dimostrato che la migliori, nè tantomeno che possa causarla.
- la rimozione brusca di un rialzo indossato per anni, che ha determinato degli adattamenti posturali (non necessariamente strutturali) evidentemente può dare problemi i primi tempi
per questo motivo bisognerebbe seguire un processo di svezzamento progressivo (bastano poche settimane o al limite un paio di mesi). Ad ogni modo il corpo umano è progettato per ripristinare i suoi equilibri
- l'osteopata non è una figura sanitaria, tantomeno un medico
- idem per il posturologo, non sono quindi "dottori", ragion per cui non possono pronunciarsi riguardo la diagnosi, la prognosi e la cura di patologie.
- una schiena con pochi gradi di scoliosi è una schiena normale. non ci sono controindicazioni all'allenamento con i pesi se ben eseguito e se non esistono altri fattori che ne sconsigliano la pratica
- la scoliosi non si può correggere in età adulta, salvo ricorrere alla chirurgia e comunque nessun chirurgo vertebrale opererebbe un ragazzo SANO (si operano solo le scoliosi gravi)
- non esistono attualmente evidenze scientifiche di una correlazione tra occlusione e postura
- non esistono evidenze di una correlazione tra occlusione e scoliosi
- i click asintomatici della ATM non sono generalmente preoccupanti e non richiedono terapia con bite, a meno che non si accertino altri fattori aggravanti come l'abitudine a bruxare (digrignare i denti).

so che il mio intervento non sarà risolutivo ma mi sento obbligato a dirtelo: stai sereno, cerca di vivere in modo più rilassato, non medicalizzare a tutti i costi quello che hai e rivolgiti solo a personale medico qualificato.
Medico Chirurgo
Specializzazione Medicina Fisica Riabilitativa
Scuola di Medicina Manuale secondo Maigne
Powerlifter
Icardi95
Messaggi: 5
Iscritto il: 17/06/2017, 14:08

Re: scoliosi, rialzo e pesistica

Messaggioda Icardi95 18/07/2017, 14:09

Gentile dott. Zanella,
la ringrazio per la risposta e mi scusi se le rispondo solamente ora. Sicuramente le sue parole non sono risolutive perchè vorrei arrivare in fondo a questo problema che ormai mi trascino da anni. Farò come lei mi ha consigliato, mi rivolgerò esclusivamente a personale medico qualificato che sia fisiatra od ortopedico per vedere se c'è realmente una scoliosi o si tratta di un problema derivante da altre cause. Lei sa consigliarmi quali esami dovrei fare per controllare effettivamente la mia colonna? rx oppure esami computerizzati? E soprattutto ci sono altri tipi di ginnastiche che devo prendere in considerazione oltre il pilates e il mezieres?Purtroppo mi è difficile trovare persone qualificate perchè molto spesso sono medici che consigliano il nuoto come panacea di tutti i mali e soprattutto non sono aggiornati con le nuove metodologie.
La ringrazio vivamente per l'aiuto
Avatar utente
Claudio Zanella
Messaggi: 507
Iscritto il: 05/10/2016, 9:42

Re: scoliosi, rialzo e pesistica

Messaggioda Claudio Zanella 27/07/2017, 13:55

Ciao, attualmente la diagnosi di scoliosi si basa sulla misurazione di una radiografia rachide in toto nella proiezione antero-posteriore. Altri esami sono utili, eventualmente, come integrazione. Per quanto riguarda l'esercizio terapeutico, il pilates può essere una buona attività fisica per gente sana ma non è una terapia, diverso è il mezieres applicato da un terapista con le giuste competenze

Inviato dal mio LG-H850 utilizzando Tapatalk

Medico Chirurgo
Specializzazione Medicina Fisica Riabilitativa
Scuola di Medicina Manuale secondo Maigne
Powerlifter
Icardi95
Messaggi: 5
Iscritto il: 17/06/2017, 14:08

Re: scoliosi, rialzo e pesistica

Messaggioda Icardi95 09/10/2017, 15:10

Buonasera Dott. Zanella,
sono riuscito finalmente a fare delle radiografie.
questo è il referto come sospettavo:
scoliosi lombare sin-convessa
accentuazione delle fisiologiche curve dorsale e lombare
schisi dell'arco posteriore di S1
non si evidenziano lesioni osteo-articolari
posto qui le immagini
bacino.jpg
bacino.jpg (143.6 KiB) Visto 4487 volte
Immagine
Immagine

Ora che c'è un'anca più alta dell'altra può significare che una gamba sia più corta dell'altra ? e che davvero un rialzo potrebbe correggere la colonna come in passato? oppure può derivare da una malposizione durante l'esame ?(anche perchè dopo l'intervento ai piedi tendo a poggiarli troppo sull'esterno) Mi scusi se le pongo tutte queste domande ma vorrei sapere come dovrei agire di conseguenza. facendo ulteriori esami?
grazie mille per l'aiuto !!!
Avatar utente
Claudio Zanella
Messaggi: 507
Iscritto il: 05/10/2016, 9:42

Re: RE: Re: scoliosi, rialzo e pesistica

Messaggioda Claudio Zanella 10/10/2017, 4:57

Buonasera Dott. Zanella,
sono riuscito finalmente a fare delle radiografie.
questo è il referto come sospettavo:
scoliosi lombare sin-convessa
accentuazione delle fisiologiche curve dorsale e lombare
schisi dell'arco posteriore di S1
non si evidenziano lesioni osteo-articolari
posto qui le immagini
bacino.jpg
Immagine
Immagine

Ora che c'è un'anca più alta dell'altra può significare che una gamba sia più corta dell'altra ? e che davvero un rialzo potrebbe correggere la colonna come in passato? oppure può derivare da una malposizione durante l'esame ?(anche perchè dopo l'intervento ai piedi tendo a poggiarli troppo sull'esterno) Mi scusi se le pongo tutte queste domande ma vorrei sapere come dovrei agire di conseguenza. facendo ulteriori esami?
grazie mille per l'aiuto !!!
Ciao, nessuna scoliosi. L'asimmetria sul piano frontale è così poca da non avere dignità di essere definita tale (a occhio è evidente che non supera i 10°Cobb). Purtroppo i radiologi che non si occupano di scoliosi refertano in questo modo anche minime asimmetrie.
Non ho modo di misurare la curve da cellulare ma anche sul piano sagittale direi che le tue curve sono nella norma.
Per quanto riguarda l'eterometria, cioè la differenza di lunghezza tra le gambe, potresti essere mal posizionato ma non credo perché è presente il segno di topolino (le due ali iliache sono simmetriche, se fossi ruotato una sembrerebbe più piccola).
Rialzo si o no? Dipende.
Per eterometrie inferiori a 1.5-2cm in genere si tende a non correggere. In ogni caso non esiste evidenza scientifica che la correzione possa ridurre il rischio di infortuni o l'incidenza di mal di schiena.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Medico Chirurgo
Specializzazione Medicina Fisica Riabilitativa
Scuola di Medicina Manuale secondo Maigne
Powerlifter
Icardi95
Messaggi: 5
Iscritto il: 17/06/2017, 14:08

Re: scoliosi, rialzo e pesistica

Messaggioda Icardi95 10/10/2017, 10:43

dottore la ringrazio lei è stato gentilissimo davvero!!!io non so come ringraziarla per la sua disponibilità. Il sollievo che mi ha dato è stato enorme. Ho vissuto una vita con l'idea di essere storto ma ora spero che molte cose cambieranno.
Grazie :)

Torna a “Infortuni e malanni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti