• Project Strength
  • Project Nutrition

Allenamento con protesi all'anca

luis73
Messaggi: 31
Iscritto il: 09/11/2016, 17:50

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda luis73 10/11/2016, 21:37

Grazie nuovamente
Premesso che ho sempre denigrato frasi del tipo "non trovo il tempo per leggere" o "non trovo il tempo per allenarmi" considerandole una giustificazione alla propria pigrizia, ti assicuro Eraser che nel mio caso il tempo non c'era. Dopo il terremoto in Emilia che mi costrinse a lasciare la mia terra dopo solo un anno dal mio ritorno ho lavorato per due anni in riviera. Chi e' del settore sa che i ritmi lavorativi vanno dalle 70 alle 90 ore settimanali. Mettici che nel pochissimo tempo a disposizione ho una figlia che mi reclama e capisci che non sono scuse.
Ora nonostante gli impegni riesco a mettere quattro allenamenti di un ora reale sotto la ghisa a settimana e lo faccio nella pausa lavorativa per non levare nulla alla famiglia che altrimenti mi vedrebbe in fotografia. I danni della lunga pausa comunque sono ingenti e spero non si verifichi mai una situazione simile che mi costringa ad abbandonare ancora il mio amato sport.
Provo a compilare una programmazione coerente con esercizi mono e bipodalici più' votati alla propriocettivita' e alla funzionalità' per sottoporlo al vostro spirito critico e alla vostra conoscenza tecnica.
Thanks guys
eraser
Messaggi: 90
Iscritto il: 12/10/2016, 14:13

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda eraser 10/11/2016, 21:44

Dove hai lavorato in riviera?
Io sono di rimini...
Chew! Before it's too late... :twisted:
luis73
Messaggi: 31
Iscritto il: 09/11/2016, 17:50

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda luis73 10/11/2016, 21:50

Azzurra ma per poco tempo viste le precarie condizioni economiche in cui versava e da Lele a riccione dal mio amico Stefano Leoni.


Sent from my iPhone using Tapatalk
luis73
Messaggi: 31
Iscritto il: 09/11/2016, 17:50

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda luis73 13/11/2016, 9:47

Dopo aver provato a coinvolgere un qualche Pt (che non ha intenzione di prendersi la responsabilità' anche perché onestamente e dichiaratamente inesperto) nella palestra che frequento e aver fatto visita ad un centro di medicina sportiva che come immaginavo ti impone appuntamenti ad orari da loro decisi devo arrendermi ad una meno efficace routine fai da te.
L'elenco degli esercizi di seguito sono quelli che gia' conosco e dei quali posseggo una sufficiente (ripeto sufficiente) capacita' esecutiva:
Squat bulgaro
Affondi
Squat (corpo libero per cominciare)
Stacco (posso caricare abbastanza senza inficiare tecnica ed esecuzione)
Squat assistito alla macchina apposita (posso caricare abbastanza forse anche per un fattore psicologico)
Leg press
Leg curl
Macchina per adduttori (mi sono accorto che e' un punto critico)
Leg press (orizzontale per iniziare in mono)
Pensavo di costruire una scheda dando come priorità' l'esecuzione e non il carico, proprio perché' non alla ricerca di ipertrofia in questa fase, in modo da potere anche completare molti esercizi differenti nel tempo concessomi.
Dove possibile pensavo di lavorare in modo monopodalico alternando quindi le gambe e tarando il peso su quella debole, come da voi consigliato.
Credo che tutti gli esercizi in un unica sessione siano infattibili e stressanti quindi chiedo il vostro consiglio su come strutturare una scheda partendo da questi ed eventuali altri che posso aver omesso per ignoranza.
Ovviamente qualunque consiglio anche brutale e' ben accetto e mi scuso per il gergo poco tecnico...spero comunque di essermi spiegato.
Avatar utente
Claudio Zanella
Messaggi: 507
Iscritto il: 05/10/2016, 9:42

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda Claudio Zanella 13/11/2016, 17:28

ciao luis, direi che il materiale per strutturare un allenamentino semplice ma fruttuoso c'è già.
se puoi dedicare 2 sedute settimanali alle gambe io inserirei 2 esercizi multiarticolari per seduta di cui uno monopodalico (il primo) e uno bipodalico.

ad esempio
seduta 1:
- squat bulgaro: n serie da 5-10 ripetizioni
- pressa: 4-5 serie da 8-15 ripetizioni

seduta 2:
- affondi: come sopra
- squat o goblet squat: come sopra

sono sicuro che conoscendoti si potrebbe fare qualcosa di più oculato e probabilmente potresti beneficiare di un lavoro specifico in termini di reclutamento o mobilità su determinati distretti ma senza conoscerti non si può fare di più. Ad ogni modo credo che tu possa già così ottere dei risultati incoraggianti.
se lo squat bulgaro ti sembra troppo difficile puoi lavorare con gli affondi in entrambe le sedute per 3 settimane. In seguito passerai allo squat bulgaro con piede poggiato su un supporto fisso come una panca e successivamente potresti utilizzare un supporto instabile (io utilizzo la palla svizzera).
L'allenamento a piedi scalzi, soprattutto nello squat bulgaro, potrebbe rappresentare un valore aggiunto.
Medico Chirurgo
Specializzazione Medicina Fisica Riabilitativa
Scuola di Medicina Manuale secondo Maigne
Powerlifter
luis73
Messaggi: 31
Iscritto il: 09/11/2016, 17:50

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda luis73 13/11/2016, 18:10

Grazie Claudio
Mi conviene a questo punto rivedere tutta la programmazione e fare allenamenti full body in multifrequenza a-b-c-d in cui inserire appunto gli esercizi che mi hai consigliato.
Ho ripreso da un paio di settimane dopo un lungo stop quindi credo di poterne beneficiare anche per altri distretti muscolari.
Spero nel frattempo di conoscere qualcuno con la qualifica e la conoscenza che possa seguirmi in modo specifico ma nel frattempo seguiro' il tuo consiglio.
Quanto tenere questa routine credo sia impossibile da programmare e dovrò' essere io ad auto valutare come sto progredendo ma se credi/credete che invece debba ad un certo punto cambiare approccio seguito' anche in questo caso i vostri consigli.
Valeriokb
Messaggi: 1
Iscritto il: 25/08/2017, 9:11

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda Valeriokb 25/08/2017, 9:16

CCiao luis ti scrivo perché tra poco metterò una protesi all'anca sinistra e volevo essere delucidato e consigliato siccome allenarmi te ne sono grato saluti Valerio
Avatar utente
Claudio Zanella
Messaggi: 507
Iscritto il: 05/10/2016, 9:42

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda Claudio Zanella 05/09/2017, 20:43

Ciao Valerio, nell'attesa della risposta di luis ti consiglio di investire i primi mesi dopo la riabilitazione in un buon percorso riabilitativo che ti aiuti a ripristinare il range articolare, la forza e la dinamica del cammino. Una volta ricostruite delle solide fondamenta potrai sbizzarrirti con gli allenamenti, ho seguito 2 atleti giovani con protesi e non diresti che quell'anca non sia la loro (c'è da dire che l'intervento è stato eseguito alla perfezione).

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Medico Chirurgo
Specializzazione Medicina Fisica Riabilitativa
Scuola di Medicina Manuale secondo Maigne
Powerlifter
luis73
Messaggi: 31
Iscritto il: 09/11/2016, 17:50

Re: Allenamento con protesi all'anca

Messaggioda luis73 06/09/2017, 20:50

Come ti ha suggerito Claudio segui il percorso riabilitativo che sarà sicuramente sotto l'occhio esperto di uno specialista. Quando sarai tornato abile ad eseguire range completi di movimento potrai allenarti in maniera normalissima e senza quasi alcuna limitazione di carico. Io ho subito alla gamba sinistra 6 interventi e ovviamente la forza è leggermente minore rispetto alla destra ma ho un massimale di squat di 130kg e quasi 200 di stacco. Armati di pazienza e positività perché la protesi ti dimenticherai di averla!



Sent from my iPhone using Tapatalk

Torna a “Infortuni e malanni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti