• Project Strength
  • Project Nutrition

La lunga strada verso...

Condividi il tuo diario di allenamento con la community
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 49
Iscritto il: 07/11/2016, 21:03

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda weareblind 13/11/2016, 10:13

Maverik, io per esempio sto trovando difficoltoso questo forum per la troppa utenza. Fa un po' ridere, ma il tempo che ho è quasi zero, e qui c'è un fiume di gente, per fortuna.
We are blind to the world within us waiting to be born
Avatar utente
Doc
Messaggi: 383
Iscritto il: 12/10/2016, 14:34

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Doc 13/11/2016, 12:16

(io spero di non essere sembrato stizzito, forse laconico perchè ero un po di corso)

Avevo visto la panca, effettivamente è un problema.

L' adduzione la perdi quando spingi in su il bilanciere, prima è discreta
Buon Allenamento!
Doc

"C'è così tanto da fare e così poco tempo per farlo"
Avatar utente
Maverik
Messaggi: 171
Iscritto il: 08/11/2016, 13:30

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Maverik 13/11/2016, 14:28

Tutt'altro Doc, sei stato molto gentile. Effettivamente sento di perdere l'adduzione per lo sforzo nello staccare il bilanciere, se non alzo le spalle non riesco. Devo provare a trovare delle soluzioni, fermo restando che è un'alzata che sento poco compatta e in cui devo concentrarmi su punti particolari, per timori vari ed eventuali che mi affliggono durante l'esecuzione. Ma lasciamo da parte questo.

Volevo invece porre una domanda su un dubbio che mi assilla. Quando i gomiti sono in blocco articolare, devo extraruotarli? Il set up corretto è coi gomiti che si guardano o extraruotati ? Perchè l'eventuale extrarotazione pone la spalla in una posizione, percepisco, diversa.
Avatar utente
Doc
Messaggi: 383
Iscritto il: 12/10/2016, 14:34

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Doc 13/11/2016, 15:55

No, basta che siano bloccati estesi, mettili come non ti da fastidio
Buon Allenamento!
Doc

"C'è così tanto da fare e così poco tempo per farlo"
Avatar utente
Maverik
Messaggi: 171
Iscritto il: 08/11/2016, 13:30

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Maverik 13/11/2016, 17:26

Ti ringrazio doc, su smartlifting il buon vecchio Paolo suggerisce di extraruotare l'omero. Cercavo di capirne il significato. Extrarotando l'omero si extraruotano i gomiti, ma non mi da un'idea di naturalezza un settaggio simile. Ma magari sono io ad essere troppo profano :-)
Avatar utente
Doc
Messaggi: 383
Iscritto il: 12/10/2016, 14:34

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Doc 13/11/2016, 21:50

Sono dettagli che se male interpretati possono fare più male che bene.
Siostemiamo il resto, poi vedremo quello.
Buon Allenamento!
Doc

"C'è così tanto da fare e così poco tempo per farlo"
Avatar utente
Maverik
Messaggi: 171
Iscritto il: 08/11/2016, 13:30

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Maverik 14/11/2016, 23:48

Iniziata la seconda settimana del mesociclo, come ogni lunedì palestra piena di fighetti e fighette e l'inizio è stato parecchio 'nervoso'. Fare squat nel mio solito angolino, con tutto quel movimento, non mi entusiasmava per nulla, per cui ne ho approfittato per concedermi qualche minuto in più di preparazione al gesto. Solita routine di circonduzioni delle ginocchia, stretching di soleo e gastrocnemio, psoas, quadricipiti, piriforme e preparazione delle anche, un circuito di 2 giri più tenuta statica in accosciata completa. Al termine, overhead squat con bastone. Finalmente, dopo 10 minuti, posso permettermi il riscaldamento specifico con le serie di avvicinamento.

Si parte con la solita ruotine gambe+spinta+trazione, oggi giorno di complementari di gambe.
Squat 8x3 @35 kg
https://youtu.be/BSc3SazYL5k (sotto consiglio di Claudio ho eseguito più lentamente, piccola sbavatura in una ripetizione, ho portato un pò troppo il peso sulle punte e il tallone si alza impercettibilmente, si nota poco ma l'ho percepito sotto carico)
Pressa 3x8 @55 kg
Stacchi rumeni 3x6 @22,5 si può aumentare senza problemi

Andiamo al bello della seduta, la mia bestia nera, la panca. Ho perso diverso tempo facendo video per riprendermi e riguardandomi ogni volta per capire il movimento esatto per portare il maledetto gomito sinistro sotto la linea del bilanciere, il fatto di andare fuori la traiettoria di spinta mi crea fastidi alla spalla e un settaggio errato. Ho utilizzato il supporto più basso e credo di aver risolto gran parte dei problemi della perdita dell'adduzione causa stacco difficoltoso del bilanciere. Non ho seguito la progressione solita, ho solo fatto diverse prove e nonostante questo credo di aver macinato discreto volume. Ovviamente, ho scalato il carico. -5kg, ecco il risultato:
https://youtu.be/XZxhBXzA0-U

Per concludere, 4x6 bent over row, esecuzione lenta con 1'' di squeez finale @22,5
Stretching
Avatar utente
Fran
Messaggi: 163
Iscritto il: 07/11/2016, 14:56

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Fran 15/11/2016, 1:35

Ciao, normalmente mi astengo perché dico un sacco di cagate ma, anche per dare un po' di lavoro a chi poi viene a smentirmi, e comunque per rendere meno asettici 'sti diari, dove tutti guardano ma nessuno parla, ti dico cosa vedo nella compianta panca che, magari, può darti uno spunto ...
Parli di stacco difficile del bilanciere dagli staggi. Prova a staccarlo in punta di piedi. Non restare piatto, sdraiato. Alza il sedere dalla panca, in punta di piedi, per l'appunto, lo acchiappi e poi, bilanciere in mano, appoggi piedi e sedere.
A questo punto, vista poi anche la traiettoria, porterei il bilanciere leggermente più in basso, in modo da farlo scendere "dritto", nel punto in cui nel video tocca.

Voi come la vedete?!
sono una carogna di sicuro, perché ho il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo
Avatar utente
Maverik
Messaggi: 171
Iscritto il: 08/11/2016, 13:30

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Maverik 15/11/2016, 11:56

Ciao Fran, grazie per l'intervento, fa sempre piacere ricevere visite nuove. Se queste son le cagate che dici di sparare, sarei contento ne sparassi di più. Proprio ieri, mentre macinavo serie, pensavo a questa cosa. Pensavo appunto che sarei stato più 'comodo' staccando il bilanciere alzandomi sulle punte, riappoggiandomi poi prima di eseguire le varie ripetizioni. Ma preso più dal focus sulla posizione dei gomiti, non ho provato. Ottimo suggerimento, metterò in pratica.
Nel frattempo aspetto Doc o chiunque altro abbia già visto l'esecuzione precedente, per confrontarla con la nuova. Io, appena posso, faccio un giro sul tuo diario :D Grazie ancora
Avatar utente
Fran
Messaggi: 163
Iscritto il: 07/11/2016, 14:56

Re: La lunga strada verso...

Messaggioda Fran 16/11/2016, 19:08

Ah ... il mio diario non merita più.
La mia unica buona alzata, l'unica "vagamente tecnica", lei, sì, proprio lei, la panca, l'ho persa per strada.

Io credo che il gomito lo sistemerai col giusto setup di partenza.
sono una carogna di sicuro, perché ho il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo

Torna a “Diari di Allenamento”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti