• Project Strength
  • Project Nutrition

Stretching

Tecniche per ottimizzare la Performance, il Recupero, la Mobilità articolare, Prevenire gli infortuni
Samuele Di Nicola
Messaggi: 142
Iscritto il: 10/11/2016, 18:58

Re: Stretching

Messaggioda Samuele Di Nicola 14/11/2016, 18:17

No hai perfettamente ragione e fidati che ho un buco in questa parte anche io. Quindi diciamo linea mooolto generale sto facendo bene :-)

Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
Direi di sì :D
Laurea in Scienze Motorie, Sport e Salute (Milano)
Laurea in Scienze e Tecniche dell'Attività Sportiva (Bologna)

Allenatore di 2° Livello FIR
Preparatore fisico FIR
Preparatore fisico IRFU (Irish Rugby Football Union)
Allenatore livello base FIPL
Avatar utente
Claudio Zanella
Messaggi: 507
Iscritto il: 05/10/2016, 9:42

Re: Stretching

Messaggioda Claudio Zanella 14/11/2016, 20:17

le retrazioni relative a carico dei muscoli della catena cinetica anteriore e in particolare psoas e retto del femore non sono così rari a dire il vero e predispongono a sindromi dolorose spesso a carico dell'anca.
purtroppo la posizione seduta prolungata che la stragrande maggioranza di noi assume per molte ore al giorno non aiuta.

sarebbe utile valutare il soggetto in questione per capire se il deficit di mobilità a carico dei muscoli psoas e adduttori sia primitivo o se invece rappresenti una reazione di difesa (ad esempio associata ad una sindrome pubalgica).
Medico Chirurgo
Specializzazione Medicina Fisica Riabilitativa
Scuola di Medicina Manuale secondo Maigne
Powerlifter
Raikiri
Messaggi: 31
Iscritto il: 11/11/2016, 14:22

Re: Stretching

Messaggioda Raikiri 14/11/2016, 22:24

Grazie mille. Sì è quello che avevo pensato, una volta o eventualmente due a settimana, tempo permettendo, penso possa farmi bene sia contro i compensi (causa scoliosi) sia per migliorare la flessibilità muscolare (molto buona devo dire in particolare nelle gambe, ma a cui non ho mai provato a far fare il "salto di qualità").
Quindi alla luce di quello che hai detto, dalle evidenze che abbiamo lo stretching non ha una reale incidenza positiva per quanto riguarda il recupero o comunque sia una miglior conclusione dell'allenamento. Ma sbaglio se dico che può ugualmente essere molto utile per altri scopi (principalmente, ponendo un soggetto sano, il miglioramento della flessibilità muscolare, inoltre anche l'aiuto a risolvere problematiche di vario genere se parliamo di stretching globale decompensato)?
Samuele Di Nicola
Messaggi: 142
Iscritto il: 10/11/2016, 18:58

Re: Stretching

Messaggioda Samuele Di Nicola 14/11/2016, 22:46

le retrazioni relative a carico dei muscoli della catena cinetica anteriore e in particolare psoas e retto del femore non sono così rari a dire il vero e predispongono a sindromi dolorose spesso a carico dell'anca.
purtroppo la posizione seduta prolungata che la stragrande maggioranza di noi assume per molte ore al giorno non aiuta.

sarebbe utile valutare il soggetto in questione per capire se il deficit di mobilità a carico dei muscoli psoas e adduttori sia primitivo o se invece rappresenti una reazione di difesa (ad esempio associata ad una sindrome pubalgica).
Non ho ancora lavorato con abbastanza atleti, forse è per questo che ne ho visti meno! :D
Laurea in Scienze Motorie, Sport e Salute (Milano)
Laurea in Scienze e Tecniche dell'Attività Sportiva (Bologna)

Allenatore di 2° Livello FIR
Preparatore fisico FIR
Preparatore fisico IRFU (Irish Rugby Football Union)
Allenatore livello base FIPL
Avatar utente
Claudio Zanella
Messaggi: 507
Iscritto il: 05/10/2016, 9:42

Re: Stretching

Messaggioda Claudio Zanella 15/11/2016, 21:10

Quindi alla luce di quello che hai detto, dalle evidenze che abbiamo lo stretching non ha una reale incidenza positiva per quanto riguarda il recupero o comunque sia una miglior conclusione dell'allenamento. Ma sbaglio se dico che può ugualmente essere molto utile per altri scopi (principalmente, ponendo un soggetto sano, il miglioramento della flessibilità muscolare, inoltre anche l'aiuto a risolvere problematiche di vario genere se parliamo di stretching globale decompensato)?
purtroppo è molto difficile produrre delle evidenze in medicina riabilitativa (anche nel caso della traumatologia sportiva). Pensa allo stretching, quanto può influire sui risultati la diversa tipologia di stretching applicato (statico 10'', 30'', 40'', dinamico, balistico, PNF), compensato o decompensato? applicato su una catena cinetica retratta o a tappeto su tutte?
attualmente le evidenze scientifiche propendono per una inutilità dello stretching nella prevenzione degli infortuni e sul recupero ma non è detto che la giusta tecnica applicata sul soggetto che ne abbia necessità non possa fare la differenza (è una mia ipotesi), questo lo devo dire per onestà intellettuale.

per il resto, la risposta alla tua domanda è tendenzialmente si.
Medico Chirurgo
Specializzazione Medicina Fisica Riabilitativa
Scuola di Medicina Manuale secondo Maigne
Powerlifter

Torna a “Warm-up, Mobility, Recovery”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite